fbpx
News info@loveitalia.fun  +39 041 862 6205
Galleria Nazionale dell’Umbria

Galleria Nazionale dell’Umbria

Perugia PG 06132

07558668436

Sito web

Scopri ora Galleria Nazionale dell’Umbria

La Galleria Nazionale dell’Umbria, una delle principali raccolte d’arte d’Italia, è ospitata ai piani superiori del Palazzo dei Priori di Perugia, sede del Comune fin dall’epoca medievale e significativo esempio di architettura civile gotica. La fondazione del museo è direttamente collegata all’Accademia del Disegno e ricevette un impulso notevole dopo l’Unità d’Italia, a seguito delle soppressioni degli ordini e delle corporazioni religiose. Il 4 giugno 1863 il museo fu definitivamente separato dall’accademia per divenire civica pinacoteca, intitolata a una delle maggiori glorie artistiche della città, Pietro Vannucci detto il Perugino. Dieci anni più tardi l’intera collezione fu trasferita a Palazzo dei Priori.

Nel 1918 passò allo Stato e assunse il nome di Regia Galleria Vannucci, poi divenuta Galleria Nazionale dell’Umbria. Nel corso degli anni l’intero complesso di Palazzo dei Priori è stato più volte interessato da lavori di ristrutturazione e di adeguamento funzionale. Il percorso museale, inaugurato nella veste attuale nel 2006, occupa una superficie di 4000 metri quadri su due piani. La raccolta, ordinata cronologicamente, è ricca di importanti opere del Medioevo e del Rinascimento dovute ad artisti come Arnolfo di Cambio, Nicola e Giovanni Pisano, Duccio, Gentile da Fabriano, Beato Angelico, Benozzo Gozzoli, Giovanni Boccati e Piero della Francesca, di cui si conserva la grande pala di S. Antonio con la celeberrima Annunciazione sulla cimasa. Una particolare attenzione è dedicata agli artisti umbri Benedetto Bonfigli, Bartolomeo Caporali, Fiorenzo di Lorenzo, Perugino, Pintoricchio e ai loro allievi e seguaci.

Alcune sezioni tematiche sono riservate all’oreficeria, agli intagli in avorio e in legno, alle tradizionali “tovaglie perugine” e alla topografia della città di Perugia. Il percorso si completa con pregevoli testimonianze pittoriche che vanno dal Seicento all’Ottocento, dovute a Orazio Gentileschi, Valentin de Boulogne, Pietro da Cortona, il Sassoferrato, Francesco Trevisani, Sebastiano Conca, Pierre Subleyras, Corrado Giaquinto, Jean-Baptiste Wicar. Gli spazi del museo comprendono anche un’attrezzata sala conferenze, un’aula didattica e la vasta Sala Podiani, utilizzata per mostre temporanee, concerti e spettacoli.


Tutte le proposte di Galleria Nazionale dell’Umbria